Articoli Febbraio 2020

Piergiorgio Odifreddi, un incontro clamoroso per la città di Carmagnola

La sera del venerdì 7 febbraio 2020, presso il Palazzetto dello Sport di Carmagnola, nell'ambito della Settimana dell'Otium, organizzata dall’IISS Baldessano-Roccati, grazie anche al contributo del Comune di Carmagnola, si è tenuto l'incontro con il matematico, saggista ed accademico italiano, Piergiorgio Odifreddi, introdotto da un breve e sentito discorso del Sindaco della città, prof.ssa Ivana Gaveglio, e della Dirigente dell’Istituto Baldessano-Roccati, prof.ssa Maria Enrica Cavallari.
L’illustre matematico ha dedicato l'intera serata ad un intervento, che ha visto la partecipazione attiva delle classi 3BST e 4ESA del Liceo Baldessano-Roccati ed ha attirato un pubblico di quasi 400 persone.
Nel corso dell'intero incontro si sono intervallate letture di brani, tratte dal libro di Odifreddi Il genio delle donne, domande per l'autore da parte del professor Luca Finazzi, organizzatore insieme alla prof.ssa Cristina Gallina dell'evento, e da parte degli allievi delle classi sopraccitate.
Odifreddi ha esordito con una sua personale interpretazione dell'otium, filo conduttore di tutta la settimana, per poi proseguire con un dibattito accesso sull'intelligenza umana senza connotazioni di genere in collegamento allo spettacolo di Sara d’Amario, Sfumature di donne di scienza (n.d.a avvenuto lunedì 3 febbraio nell’Auditorium dell’Istituto) e alle varie citazioni dei grandi matematici come Lagrange e Gauss.
Successivamente si è discusso sulla questione se la matematica sia invenzione dell’uomo o sia un fattore intrinseco della realtà, della natura, che l’uomo ha scoperto, e il dibattito ha ancora interessato temi come la scienza, cultura e matematica che durante il periodo delle leggi razziali hanno avuto in Italia una battuta d'arresto.
Odifreddi, di fronte ad ogni quesito, ha dimostrato di avere una conoscenza indiscussa su ogni aspetto della realtà, della cultura, della politica, della storia: un vero tuttologo, com’è stato definito dal pubblico presente.
Il tutto è stato intervallato da piacevoli intermezzi musicali ad opera di Pietro Antonielli, allievo della 3BST e diplomando in pianoforte al Conservatorio di Torino, di Diego Fruttero, alla batteria, e di Marianna Capra, meravigliosa voce solista, entrambi alunni della 3BST, e del gruppo carmagnolese di saxofonisti “Saxmania”, di cui esponente di spicco è Rebecca Celano, allieva della stessa classe.

[Chiara Barontini e Irene Dalla Francesca III B ST]

Log In

diciassette − dodici =

Create an account