Aprile 2019 Articoli

STUDENTESSA DEL BALDESSANO ROCCATI ALLA FINALE DELLE OLIMPIADI DI ITALIANO

Anche quest’anno si sono svolte le “Olimpiadi di italiano”, una competizione organizzata dal MIUR con l’obiettivo di rafforzare lo studio dell’italiano e sollecitare gli studenti a migliorare la padronanza della propria lingua.

Un’esperienza stimolante ed illuminante, giunta ormai alla nona edizione.

Ben 70 mila ragazzi – provenienti da istituti superiori italiani ed esteri – hanno aderito all’iniziativa, dimostrando che la lingua italiana è ancora in grado di esercitare un certo fascino.

L’Istituto Baldessano Roccati non si è certamente fatto trovare impreparato: centinaia di giovani studenti dei licei e degli istituti tecnici hanno deciso di partecipare alla gara di Istituto, ottenendo ottimi risultati. Quest’anno, però, una di loro è riuscita a scalare la classifica scolastica e regionale, accedendo alle Finali.

Veronica Merlone è una ragazza carmagnolese di 18 anni, all’ultimo anno dell’Istituto tecnico. Appassionata di matematica ed economia, non rinuncia mai a ritagliarsi un po’ di tempo libero per leggere romanzi e giornali. Durante la fase finale, svoltasi a Torino il 5 aprile 2019, lei e altri 81 ragazzi hanno dovuto dimostrare in 4 ore di avere capacità di scrittura e di sintesi e di conoscere i grandi temi del momento, dal riscaldamento globale alle “fake news”.

Veronica è riuscita a classificarsi venticinquesima, portando a casa un risultato importante per sé e per la propria scuola.

“Sono veramente contenta, non pensavo che sarei riuscita ad accedere all’ultima fase e partecipare alle Giornate della Lingua Italiana”. Le Olimpiadi di Italiano sono comprese infatti in una iniziativa culturale più ampia, che il Ministero dell’Istruzione organizza per celebrare gli anniversari della lingua e della letteratura italiana e per approfondire temi di particolare attualità. L’operato di autori e personaggi storici come Primo Levi e Leonardo Da Vinci è stato affrontato e discusso da studiosi della lingua di spicco, tra cui Gianluigi Beccaria, membro dell’Accademia della Crusca.

Sabato 6 aprile, infine, è avvenuta la cerimonia di premiazione dei migliori, preceduta da un utile intervento del Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione circa l’organizzazione e lo svolgimento della “nuova Maturità”.

 

Log In

Create an account